Con i bambini del coro delle mani bianche

Il Concerto di Natale in Senato, giunto ormai alla sua diciottesima edizione, è ormai una consolidata tradizione, che si rinnova anno dopo anno, con l’intento di coniugare l’arte con la solidarietà. Sono particolarmente orgoglioso di aver avuto come ospiti, alle prove generali che si sono svolte ieri pomeriggio, circa 250 ragazzi che crescono quotidianamente tra i disagi e le difficoltà delle realtà periferiche delle grandi città in cui vivono: proprio a loro, alle loro scuole e associazioni, saranno destinati tutti i proventi di questa giornata di festa.

Il Concerto rappresenta e vuole continuare a rappresentare una preziosa occasione per avvicinare i giovani non solo alla musica ma anche alle Istituzioni: è importante non lasciare indietro nessuno e porre proprio i ragazzi al centro della nostra attenzione, facendoli protagonisti e non spettatori della vita del nostro Paese.

Per questi motivi, e grazie anche alla loro disponibilità, abbiamo scelto come interpreti i ragazzi de “Il Volo”, un gruppo di cantanti italiani composto da tre talenti che rappresentano il nostro Paese nel mondo: Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble. “Il Volo” sarà accompagnato dall’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta dal Maestro Diego Basso e dal Coro delle Mani Bianche del 173° Circolo didattico ISISS di Roma, diretto da Lucrezia Di Gregorio e Enza Campana. É la seconda volta che quest’Aula ospita un Coro delle Mani Bianche: come avvenuto lo scorso anno avremo modo di ammirare ed emozionarci con un gruppo di bambini con disabilità uditiva, che interpreteranno la musica con una melodia di gesti che ci dimostra come si possa affrontare con energia, impegno e passione, ogni difficoltà.

Con l’auspicio che l’esecuzione possa toccare i cuori di noi tutti, auguro a voi e alle vostre famiglie un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo.